Progetto ANTENOR

Itaca in questi anni è stata impegnata anche sul piano della progettazione europea con diversi progetti dei quali l’ultimo il Progetto “Antenor-famiglie in movimento”, del quale il 16 marzo 2024, è stata avviata la seconda fase attuativa. Itaca in collaborazione con il COM.IT.ES di Bruxelles, il casi UO e la Filef si propone di realizzare un progetto di inchiesta, analisi e supporto alla nuova emigrazione italiana in particolare per le famiglie e i migranti di rimbalzo al fine di delineare una mappatura, informare, sensibilizzare, individuare le dinamiche ed i bisogni specifici e fornire una serie di strumenti concreti atti a facilitarne la realizzazione.  

L’obiettivo del progetto  è  quello di favorire l’integrazione delle famiglie nella realtà sociale del nuovo paese ospitante, e fare in modo che vengano garantiti i diritti in fase di prima accoglienza e nelle fasi successive di permanenza nel paese, garantendo l’orientamento e il supporto alle varie esigenze familiari, quali ad esempio: sistema scolastico, assistenza sanitaria, sostegno alla genitorialità, riconoscimento titoli di studio, corsi di lingua, ricerca di un alloggio ecc.

Il valore aggiunto e l’obiettivo che ci siamo posti è quello di favorire l’integrazione delle famiglie che emigrano e dei migranti di rimbalzo sfruttando, attivando e mettendo in sinergia la nostra rete di patronati, sindacati, associazioni culturali, sociali, ciascuna con il proprio patrimonio di conoscenze, competenze.

E’ fondamentale continuare a cogliere l’opportunità della gestione di progetti transnazionali al fine di continuare ad analizzare il fenomeno della nuova emigrazione italiana, facilitarne l’integrazione socioeconomica dei cittadini italiani in mobilità nei paesi di accoglienza, affrontare ulteriori tematiche e bisogni come, ad esempio, le questioni di genere, la formazione ecc.